Il Cash Flow nelle PMI

Il Cash Flow nelle PMI

, 1 min di lettura

Secondo quanto riscontrato affiancando i nostri clienti, negli ultimi anni il cash flow, ovvero il “flusso di cassa”, si sta sempre più affermando come strumento indispensabile anche per quelle aziende che non hanno l’obbligo di redazione secondo l’art. 727 del codice delle obbligazioni svizzero, in particolare le PMI operative.

Nonostante l’assenza di questo obbligo, in Svizzera sempre più spesso il management richiede l’allestimento del cash flow (oltre al bilancio, conto economico e allegato di bilancio), allo scopo di analizzare i flussi di cassa che si sono verificati durante le varie attività operative, d’investimento e di finanziamento dell’azienda in un determinato lasso di tempo.

Il risultato del cash flow è diverso dal risultato del conto economico, nel quale emerge unicamente un’analisi dei ricavi e dei costi, perché rappresenta tutte le operazioni che in un certo periodo contabile hanno determinato un aumento (entrate) o una diminuzione (uscite) della liquidità aziendale.

Esso consente, non solo di misurare la variazione della liquidità che si è verificata in un determinato periodo, ma soprattutto di evidenziarne i motivi. In pratica questo strumento consente al management di capire perché in un determinato periodo la liquidità è migliorata o peggiorata.

Il cash flow è strutturato in tre aree di attività: operativa, investimento e finanziamento.

Gli obiettivi sono:

  • conoscere le cause della variazione patrimoniale dell’azienda rispetto alla chiusura dell’esercizio precedente;
  • evidenziare le modalità di reperimento (fonti) e di utilizzo (impieghi) delle risorse finanziarie;
  • evidenziare le correlazioni tra le singole categorie di fonte e le singole categorie di impieghi.

Il cash flow da attività operativa può essere presentato con il metodo diretto o con quello indiretto, che è quello più utilizzato. Esso parte dall'utile netto a conto economico che viene rettificato dai costi e ricavi che non hanno un’incidenza sul fondo (estranei al fondo o non monetari).

Il cash flow è un documento chiaro, concreto, più rapido da compilare rispetto al bilancio tradizionale e la cui analisi è parte fondamentale della consulenza aziendale, per comprendere ed eventualmente apportare modifiche alla strategia d’impresa.

Se ti interessa comprendere come e in che modo utilizzare al meglio il cash flow, contattaci!

Autore: Daniele Ponti


Siamo al tuo servizio

Contattaci
Contattaci

Compila il form per entrare in contatto con noi. Tutte le informazioni saranno trattate conformemente alle disposizioni di legge e nel pieno rispetto della privacy.